Ha fatto arrivare la comunicazione di dimissioni sul tavolo del ministro Toninelli

Loading...
loading...

loading...

Ha comunicato al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ed al Gruppo FS Italiane, le proprie dimissioni. L’amministratore delegato e direttore generale di Anas, Gianni Vittorio Armani, ha rassegnato le proprie dimissioni. Ricopriva l’incarico dal 2015 Armani .“In considerazione -fa sapere una nota di Anas – del mutato orientamento del Governo sull’integrazione di Fs Italiane e Anas. Il Gruppo Fs Italiane ha ringraziato l’Amministratore delegato Armani per il lavoro svolto in questi anni nel ristrutturare l’Azienda”.

L’amministratore delegato uscente dell’Ente nazionale per le strade, condivide una «colpa» proprio con Renato Mazzoncini, ossia l’ex capo di Fs in compagnia del quale ha congegnato la fusione tra Anas e Ferrovie. Un progetto varato lo scorso anno, con la benedizione del governo Gentiloni. Il 29 dicembre 2017, un po’ in extremis, l’assemblea del gruppo Fs si è fatta carico di deliberare un aumento di capitale da 2,8 miliardi per il conferimento di Anas e, contestualmente, anche il rinnovo anticipato del vertice. Una riconferma, insomma, di Mazzoncini, che altrimenti sarebbe andato in scadenza nella primavera di questo anno, all’indomani delle elezioni politiche.

Loading...

La svolta delle ultime ore, con le dimissioni di Armani si aspetta il rinnovo del consiglio di amministrazione, in serata si sono dimesse anche Vera Fiorani e Antonella D’Andrea, facendo così decadere l’intero board. La prossima settimana dovrebbe essere indicato il nuovo vertice e dal ministero filtra che ci sarebbe già il nome del nuovo amministratore delegato.

“Il vento sta cambiando anche in Anas. Al passato lasciamo sprechi, stipendifici e manovre meramente finanziarie. Per il futuro lavoriamo a una nuova Anas con meno gente dietro la scrivania e più tecnici che progettano, costruiscono e mantengono sicure le nostre strade”, ha commentato il ministro Danilo Toninelli.

«Finalmente Armani si è dimesso ma non creda che ora cadrà tutto nel dimenticatoio: il M5s verificherà la regolarità degli appalti concessi dall’Anas in Italia e all’estero abbiamo depositato, noi del M5s, un’interrogazione firmata da 50 parlamentari e dal capogruppo Stefano Patuanelli in cui abbiamo denunciato le irregolarità e le malefatte della sua gestione». Elio Lannutti

FONTE https://www.5stellenews.com/2018/11/ha-fatto-arrivare-la-comunicazione-di-dimissioni-sul-tavolo-del-ministro-toninelli/?fbclid=IwAR3csUx98Eiz9KASSUlBKPmTR6CK2DShCDwYsHYdtB2O1N_ALthgda8fl-g

 

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *