Salvini: ‘Sfioreremo il tetto del 3% e taglieremo i 35 euro per ogni immigrato

Loading...
loading...

loading...

Dal Palco della Berghem Fest 2018 di Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo, è intervenuto ieri sera il ministro dell’Interno, Matteo Salvini incalzato dalle domande di Mario Giordano, per fare il punto della situazione, affrontando diversi argomenti.

Salvini: ‘Il 3% non è la Bibbia’

A proposito del famigerato 3% del rapporto deficit/PIL imposto dall’Europa ha dichiarato: “Il tetto del 3% non è la Bibbia. Ovviamente cercheremo nei limiti del possibile di rispettarlo, però vi posso dire che, prima di esso, viene il benessere di tutti i cittadini italiani, e quindi che Dio ce la mandi buona. Quel vincolo con molta probabilità lo sfioreremo, dolcemente, come i leghisti sanno fare, senza oltrepassarlo”.

‘Restituire il diritto alla proprietà privata’

Ha poi trattato la questione di tutte quelle abitazioni che vengono occupate abusivamente, ammettendo: “Sono davvero pochissimi gli occupanti abusivi per reale necessità, la stragrande maggioranza di essi è rappresentata da furbi o da violenti. L’obiettivo è di restituire il diritto alla proprietà privata, che tra l’altro viene sancito dalla Costituzione. Se occupi e non ne hai titolo, lasci immediatamente quell’appartamento. Bisogna tornare a tutelare gli italiani perbene”. Tutti coloro che si trovano in una situazione di indigenza effettiva “verranno aiutati dai sindaci”; gli altri “smetteranno di farlo perché il loro è soltanto un atto di violenza”.

Loading...

‘Ridurremo i 35 euro destinati agli immigrati’

Un altro tema toccato dal ministro riguarda la questione dei migranti che hanno richiesto nel nostro Paese asilo politico: “Nel prossimo Consiglio dei Ministri, taglieremo i famosi 35 euro al giorno per ogni migrante e prevederemo anche la possibilità di sospendere la domanda di asilo e di poter procedere con l’espulsione per tutti quelli che commettono dei reati, per esempio per gli spacciatori di droga.E’ inconcepibile che la legge italiana preveda che la si possa sospendere, solo nel caso di rapina aggravata. Infatti, la settimana scorsa, una sentenza incredibile del Tribunale di Milano ha scagionato e rimesso in libertà un clandestino, spacciatore di ecstasy, perché vendere la droga è la sua sola fonte di sostentamento. Di qui la necessità di poter “riformare la giustizia”.

‘La Lega è il popolo e il nome Lega non si tocca’

E, in vista della sentenza di mercoledì prossimo del Tribunale del riesame di Genova che deve decidere se bloccare o no i fondi della Lega, Salvini ha replicato: “La Lega c’è e ci sarà, coi soldi o meno, con o senza le condanne. Non attendiamo questo o quel magistrato, facciano quello che vogliono. La Lega è il popolo e il nome Lega non si tocca”.

fonte : https://it.blastingpop.com/politica/2018/09/salvini-sfioreremo-il-tetto-del-3-e-taglieremo-i-35-euro-per-ogni-immigrato-002703367.html?sbdht=_crZjMV3orSdpERj3uC48tQv4znT1nVsTmh8W_eLsgw3-TWZmlCUuCS1iRyr40UQU0_

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *