“Se la legge non lo tiene dentro lo faccio a pezzi come ha fatto con mia figlia”

Loading...
loading...
loading...

Lascia spazio solo alla rabbia. Raiza Terziu è la mamma del bimbo di 14 mesi che è stato investito da un camion: “Nessuno ci ha chiamato”

Non ha parole per descrivere il suo dolore. Lascia spazio solo alla rabbia. Raiza Terziu è la mamma del bimbo di 14 mesi che è stato investito da un camion qualche giorno fa nel Vicentino.

Alla guida c’era un camionista ubriaco che stava fuggendo da un posto di blocco per evitare l’alcol test. Il piccolo è stato urtato in pieno mentre si trovava a nel passeggino. Ricoverato in gravi condizioni ha subito l’amputazione dei una gamba. Ora la mamma attacca quell’autista che ha rovinato una famiglia: “O la legge lo tiene dentro o lo faccio a pezzi, come lui ha spezzato la gamba di Thiago. Rimpiangerà il giorno in cui è venuto al mondo”, afferma al Corriere.

Loading...

Poi parla del silenzio di questi giorni. Nessuno della famiglia dell’autista ha provato a contattarla: “No, nessuno ci ha cercato. Cosa vuoi che gliene freghi? Per loro è importante tirar fuori dal carcere quanto prima questo delinquente. Un bambino di quattordici mesi che viene fatto volare via in quel modo… Una cosa la voglio dire…”. Poi ancora rabbia e va all’attacco del camionista: “Me ne assumo la responsabilità. Lui (l’investitore, ndr) ha avuto la faccia tosta di venire vicino a me, e voleva vedere il bambino… Persone come lui devono bere il veleno, non che si beve per poi guidare”. Infine parla del piccolo: “hiago, si chiama Thiago, con l’acca. É nato il 17 dicembre del 2017. Era prematuro. É già stato in ospedale tanto tempo. Non si meritava questo…”.

fonte https://www.news-24-ore.com/2019/03/10/se-la-legge-non-lo-tiene-dentro-lo-faccio-a-pezzi-come-ha-fatto-con-mia-figlia/amp/?fbclid=IwAR0C9Lo3wDAWBq57c_o_wmYHYKoWIKobFEniQ6_7DQSytOjGlUI6Nlp3uv4

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *