Pensioni d’oro, Mario Giordano fa l’elenco dei ‘Paperoni’

Loading...
loading...

loading...

Nuovo attacco ad alzo zero del giornalista di Mediaset, Mario Giordano, contro i poteri forti, o presunti tali (guarda il video qui sotto). Il conduttore di Fuori dal coro, la striscia quotidiana in onda su Rete 4, non risparmia le sue critiche feroci nei confronti di un sistema pensionistico malato che, per decenni, ha favorito boiardi di Stato, dirigenti di banca e alti funzionari. Giordano denuncia il fatto che, ancora oggi, vengano pagate pensioni d’oro anche da un milione di euro all’anno e non si preoccupa di nascondere i nomi dei beneficiari.

Anzi, decide di metterli alla gogna, esponendo i loro volti e i dati sulle Pensionimostruose che percepiscono. Tra loro anche l’ex manager Telecom, Mauro Sentinelli, record man di incassi, con un assegno pensionistico di 90mila euro lordi al mese.

Giordano mette alla gogna i pensionati d’oro italiani

“Anticipazioni questa mattina de La Stampa: ‘Pensioni d’oro, tagli dall’8 al 20% per un periodo di due anni’. Il 20% è sulle pensioni oltre i 500mila euro l’anno. E qualcuno di voi dirà: ‘Pensioni da 500mila euro?’. Ebbene sì, esistono pensioni anche da oltre un milione di euro l’anno”. Con queste precise parole Mario Giordano [VIDEO], introduce l’argomento sulle pensioni d’oro, trattato l’altra sera nel corso del programma da lui condotto, Fuori dal Coro. Il suo scopo è quello di esporre al pubblico ludibrio tutte quelle persone che, a suo giudizio, percepiscono un assegno pensionistico scandalosamente alto, soprattutto se rapportato a quanto incassa l’italiano medio che, molto spesso, non riesce nemmeno ad arrivare alla fine del mese.

Loading...

L’elenco di chi percepisce una pensione d’oro

“Esistono pensioni da 90mila euro al mese. Lo so che lo dico sempre, ma lo voglio ripetere. Me lo fate vedere, lui, ormai è un amico, lo considero quasi uno di famiglia”, prosegue poi nella sua arringa mario giordano prima di mostrare l’immagine di Mauro Sentinelli, ex manager Telecom che intasca 91.377 euro lordi di pensione al mese. “Ora, sarei ottimista anche io con 91.377 euro al mese. Fammelo pure pessimista, eh no – chiosa Giordano – ma andiamo avanti. Voi dite ‘sarà un caso unico’, ma non è l’unico caso. Andiamo avanti”. Il secondo della lista è Mauro Gambaro, ex dirigente di Interbanca, 51.160 euro lordi di pensione mensile. Sul terzo gradino del podio troviamo Alberto Giordano, ex condirettore di Capitalia, 42.245 euro al mese.

E poi, “il mio amico Lamberto Dini”, commenta ironico il giornalista, ex Banca d’Italia, 31mila euro lordi. Segue Giovanni Consorte, ex presidente Unipol, 28.593 euro al mese. Nella lista figura anche una donna, Maurizia Angelo Comneno, attuale vicepresidente di Mediobanca, 21.386 euro al mese “più evidentemente gli emolumenti attuali”.

E poi, per concludere la rassegna, “c’è lui, un altro dei miei grandi amici, perché questi son tutti banchieri, dirigenti. Ma invece c’è anche un dipendente comunale, lui, Mario Cartasegna, ex dipendente del Comune di Perugia, 49mila euro lordi al mese attraverso un meccanismo particolare per cui sommava allo stipendio anche le parcelle delle cause che vinceva. E tutto questo gli è entrato, con un calcolo surreale, anche nel calcolo della pensione”.

 

fonte https://it.blastingpop.com/politica/2018/12/pensioni-doro-mario-giordano-fa-lelenco-dei-paperoni-video-002790849.html?sbdht=_AWCqHOf-t3fTybNZ-iSafQLAb-h-U6aOoEcrDw6wkzs5YnBcS6DORvYnCIwyYsbo0_&fbclid=IwAR3MLSEVhMiuoqV24VwvqZS2ejzNx_Xfj1cu1UbxzqwnRM-UC4KEjPHWZPA

 

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *