SALVINI IN PENSIONE A QUOTA 100 A 62 ANNI . ENTRO FINE MESE IL DECRETO SUI MIGRANTI

Loading...
loading...

loading...

Loading...

In pensione a quota 100, ma a 62 anni di età. Lo annuncia a «Porta a Porta» il ministro dell’Interno Matteo Salvini, dopo la promessa in campagna elettorale di superare la legge Fornero. «Gli imprenditori mi chiedono di superare la legge Fornero. Faremo quota 100. Per me però il limite dei 64 anni è troppo alto. Io ho chiesto al massimo, ma al massimo, 62 anni» spiega Salvini. E in tv parla anche degli altri programmi dell’esecutivo: «Quest’anno cosa faremo? L’inizio dello smontaggio della Fornero, l’avvio Flat tax, la pace fiscale e l’avvio del reddito di cittadinanza purché non sia assistenza. Tutto questo rispettando i vincoli europei». E ancora, annuncia che affronterà entro fine mese la questione migranti: – «Il pacchetto immigrazione e sicurezza verrà portato entro questo mese in Consiglio dei ministri e poi in Parlamento. Non sarà solo sull’immigrazione, saranno due decreti: uno sui migranti e uno sulla sicurezza». «Pensiamo di diminuire il contributo a migrante di 10-15 euro» aggiunge poi. E sull’avviso di garanzia ricevuto per il caso della Diciotti, ribadisce: «Faccio in modo che le navi non arrivino, se risuccedesse rifarei esattamente quello che ho fatto, mettendo in sicurezza donne, malati e bambini, se vogliono indagarmi ancora lo facciano ancora». Più tardi, in un’intervista alla «Bbc» , torna sul tema: «Credo che il 90% degli italiani abbia capito che si tratta di un’inchiesta che finirà assolutamente in nulla. Io continuerò a fare quello che sto facendo». Per poi replicare anche all’allarme lanciato dall’Onu sul crescente razzismo in Italia: «Le lezioncine di un organismo come l’Onu lasciano il tempo che trovano. Diamo all’Onu 700 milioni di euro all’anno. Voglio che mi dicano come spendono ogni euro, se li utilizzano per fare cose o se fanno cene in ristoranti stellati». La proposta di Salvini sulle pensioni e il superamento della legge Fornero riceve però una immediata bocciatura dai tecnici, secondo i quali il costo nel 2019 sarebbe di 13 miliardi. Sono queste le prime elaborazione della società di ricerca Tabula guidata dall’esperto di previdenza Stefano Patriarca. A regime il costo salirebbe a circa 20 miliardi al lordo delle tasse e oltre 13 miliardi al netto.

FONTE : https://www.corriere.it/politica/18_settembre_11/salvini-per-pensioni-quota-100-62-anni-annuncia-taglio-contributo-migranti-49f9ed58-b5ea-11e8-a322-b409b8fc491c.shtml

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *