Lettera a Salvini da un cittadino italiano

Loading...
loading...

loading...

“Ciao Matteo, ti scrivo perché sento il dovere di farlo, nella speranza che tu possa intendere ciò che cercherò di dirti; innanzitutto, sappi che non ho nessuna antipatia nei tuoi confronti, da napoletano non mi offendo mai, né dei cori, né delle esternazioni pittoresche, che non scalfiranno nessun mattone della cultura napoletana, e nemmeno quella di un popolo che ha saputo combattere giornate dure, contro nemici ben più determinati, riesco addirittura a sopportare chi mette l’ananas o il Ketchup sulla pizza, come fosse un contenitore da riempire, ho sopportato tanti intellettuali, che anche senza dichiararlo apertamente, hanno offeso la mia città, e non ti dico di quanti scrittori inutili, che ne hanno definitivamente affondato la speranza, e fatto affari sulle disgrazie di Napoli, e dei tanti concittadini che mi vergogno di trovare negli archivi anagrafici.”

“Ti scrivo per farti sapere che si può fare molto per questo Paese, adesso o mai più, e con l’appoggio determinato dei cinque stelle, si possono raggiungere degli obiettivi che mai noi si era sognato di raggiungere, basterà solo che tu non ti lasci affascinare da salti troppo lunghi, da sirene ammalianti, da follie da imperatore, da onnipotente, o da quelli che ti passano sondaggi vincenti solo per farti cadere, farti mollare il meglio per passare al peggio, per farti tornare all’ovile, tra le pecore del pastore, che non crede ancora che la pecorella è scappata dalle grinfie del lupo, hai scelto la libertà di fare adesso, e hai fatto bene, hai fatto quello che loro avrebbero sempre sognato di fare: essere tra le stelle per vedere con occhiali diversi, come spero tu possa vedere, sia te stesso, sia gli altri.”

Loading...

” Un uomo può essere ricordato per tante cose buone o per tante cattive, ma quelle che restano di solito sono le cattive, Berlusconi sarà ricordato per le leggi ad personam, per le ragazzette, per i patti con Renzi, per quelli con la mafia, per aver distrutto ogni dignità a chi già ne aveva poca, e reso tanti parlamentari, da lui governati, ridicoli, ai limiti dell’incredibile.”

“Altri politici, di sponda contraria, hanno fatto peggio, hanno reso quell’uomo vincente, e mai lo hanno combattuto con leggi severe, dal conflitto alla corruzione, e quando si è visto nella possibilità di comprare tutti, opposizione e governi mascherati da riformisti, lo ha fatto, e questo tu lo sai. Adesso si gioca una partita importante, forse unica anche per te, e sai perfettamente che salire vertiginosamente in poco tempo, per poi cadere, sarebbe letale, e nessuna storia racconta mai diversamente il finale.

“Il popolo non è una marmellata pazza, non è tuo amico, fratello, figlio o padre, il popolo è un insieme di caratteri, anime, e sfugge a molte analisi semplicistiche, adesso il popolo e semplicemente stanco di tanti avversità e tante ruberie, e ha visto in questo contratto gialloverde la possibilità di fare sul serio, di tirare finalmente una linea e ripartire daccapo, i temi sono tanti, e tanto sarà il tempo che ci vorrà per cambiare le cose, l’immigrazione è un fenomeno mondiale, e bene hai fatto a porre il tema in Europa, ma è cosa diversa andare oltre, soprattutto con chi è un perseguitato vero, non c’è bisogno di mostrare sempre il pugno, è costato caro alla sinistra quel pugno alzato, accetta un consiglio, meno parole è più fatti, con cuore e cervello, l’Italia ci crede, l’Italia aspettava, e se tu romperai questo patto giallo verde, per altre mira, magari per derive che non voglio nemmeno immaginare, se questo è il tuo disegno, sappi che le stelle ti perseguiteranno per il resto della tua vita. Buon lavoro tra le stelle.” Di B. Fusco

FONTE:https://www.5stellenews.com/lettera-a-salvini-da-un-cittadino-italiano/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *