Visite gratis dal dentista per i migranti coi soldi degli italiani. Rivelazioni shock di FdI. E’ polemica. FACCIAMOLO SAPERE A TUTTI

Loading...
loading...

loading...

Visite odontoiatriche gratuite per i richiedenti asilo.

Non è una fake news, nè un tentativo di sollevare un polverone. Semplicemente un percorso pilota di odontoiatria sociale, che si terrà a Grosseto, rivolto alle comunità ospitate nei centri d’accoglienza.

A renderlo noto è l’Azienda sanitaria locale Toscana Sud Est che, mediante un comunicato, spiega le dinamiche e finalità del progetto.*

A quanto pare, come rivela l’Asl, molti migranti presentano problemi odontoiatrici, causati dall’alimentazione o dalla mancata cura, cui bisogna far fronte.

Lo scopo è quello di evitare l’aggravamento di patologie che finirebbero poi al pronto soccorso.

Loading...

Fratelli d’Italia è stato il primo partito a chiedere chiarezza sulla questione, come mostra l’attacco di Giovanni Donzelli:

“Chiediamo che la Regione Toscana faccia chiarezza sull’utilizzo da parte della Asl Toscana sud est di denaro pubblico per la salute odontoiatrica dei richiedenti asilo ospiti nei centri di accoglienza di Grosseto. Non si possono usare i soldi dei contribuenti toscani per gli immigrati prima di aver fatto fronte all’emergenza sanitaria e sociale causata dai pesanti tagli operati dalla sinistra”.

“Le cooperative che accolgono gli immigrati guadagnano ogni giorno una cifra di almeno 35 euro al giorno per ogni persona – sottolineano Donzelli e Marcheschi – e non si capisce il motivo per il quale la Asl debba stanziare ulteriori risorse per far fronte alle loro esigenze”.

Per i due iniziatori della polemica il fulcro della questione è chiaro: quello degli immigrati è un business senza fine.

Fonte:https://adessobasta.org/2018/04/05/visite-gratis-dal-dentista-per-i-migranti-coi-soldi-degli-italiani-rivelazioni-shock-di-fdi-e-polemica/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *