Un padre rende omaggio ogni sera per 13 anni al figlio morto in un incidente, finché non riceve un biglietto

Loading...
loading...

loading...

Quando si perde un figlio è inevitabile che la vita del genitore sia sconvolta alle fondamenta, perdere una parte di te così importante è un dolore immenso che nessuno augura nemmeno al peggior nemico. Le persone che soffrono questo lutto tremendo hanno davvero bisogno di trovare un modo per sfogare il loro dolore e spesso decidono di erigere dei piccoli monumenti dove pregare per il figlio defunto. Questi monumenti sono solitamente semplici, una fotografia, una piccola croce, una lapide, dei pupazzi.

Prendersi cura di questi monumenti diventa lo scopo della vita dei genitori, il loro modo di sfuggire al dolore e cercare di prolungare il ricordo del figlio nei loro cuori.

La storia di oggi è molto toccante e coinvolge una multinazionale, un padre e il figlio defunto.*

Un dirigente della Chevron, colosso energetico americano ha deciso di raccontarla a patto di restare anonimo.

“Quel terreno era di nostra proprietà ed era destinato a ospitare una nuova centrale elettrica. Sapevamo che qualcuno aveva eretto un piccolo monumento ma non era mai stato un problema per nessuno e non abbiamo mai chiesto la rimozione.

morto in un incidente
Richmond standard

Quando il piano per la costruzione della centrale elettrica è stato approvato abbiamo provveduto a informare la persona che aveva eretto il monumento e se ne prendeva cura da dieci anni. Il suo nome è Ray Olson e aveva eretto il piccolo monumento per rendere omaggio al figlio deceduto in quel punto in un incidente stradale. L’uomo aveva davvero paura che la società gli chiedesse di smantellare tutto, era nel nostro diritto in quanto proprietari del terreno.

Loading...

Ma non era quella la nostra intenzione, abbiamo subito capito che quel monumento era importante per alcune persone e l’ultima cosa che vogliamo è fare delle azioni spregevoli a delle persone che non lo meritano. Io e l’amministratore delegato abbiamo rassicurato Ray, dicendogli che il suo monumento non sarebbe stato in alcun modo toccato e lo abbiamo invitato all’inaugurazione.

Ray si recava tutte le sere al monumento, lo puliva e parlava con il figlio. La società ha provveduto a ripulire l’area circostante e ha installato una panchina, dove adesso Ray e chi vuole rendere omaggio alla memoria di suo figlio può farlo in ogni momento sedendosi. Vedere quell’uomo commosso dal nostro gesto è stato molto bello.

morto in un incidente 1
Richmond standard

Le persone pensano che le multinazionali siano malvage, ma non è così. Ovviamente vogliamo realizzare dei profitti ma ci sono dei limiti etici e morali che non si possono oltrepassare in nome del profitto. Certo, noi avevamo paura della pubblicità negativa ma con che coraggio si poteva ordinare a un padre di smantellare la tomba del figlio morto in un incidente stradale? È orribile anche solo pensare una cosa simile. Abbiamo rassicurato Ray a lungo, il monumento resterà al suo posto fino a quando lui lo vorrà e la nostra azienda di pulizie si occuperà di tenerlo pulito.”

Cosa pensi di questo gesto? Lo ritieni nobile? Faccelo sapere scrivendo la tua opinione nei commenti dell’articolo.

FONTE:http://www.fb-oggi.com/2018/03/30/padre-rende-omaggio-ogni-sera-13-anni-figlio-morto-in-un-incidente-finche-non-riceve-biglietto/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *