Salvini: “Via legge Fornero e spesometro, giù tasse e accise, taglio… “

“Nel rispetto di tutti, il prossimo premier non potrà che essere indicato dal centrodestra, la coalizione che ha preso più voti e che anche sabato ha dimostrato compattezza, intelligenza e rispetto degli elettori”. A scriverlo, in un post su Facebook, è il segretario della Lega, Matteo Salvini

loading...

Salvini indica poi il programma di governo: “Via legge Fornero e spesometro, giù tasse e accise, taglio di sprechi e spese inutili, riforma della scuola e della giustizia, legittima difesa, revisione dei trattati europei, rilancio dell’agricoltura e della pesca italiane, Ministero per i disabili, pace fiscale fra cittadini ed Equitalia, autonomia e federalismo, espulsione dei clandestini e controllo dei confini. Noi siamo pronti, voi ci siete???“.*

Giorgetti: “Declinare in modo diverso il reddito di cittadinanza”

“Un governo con i Cinquestelle? Sì… parzialmente”. Così il deputato leghista Giancarlo Giorgetti ospite di Giovanni Minoli su La7. Sul reddito di cittadinanza, spiega, “vediamo se possiamo declinarlo in un altro modo: se è una misura universalistica per sostituire la pensione o una reversibilità, non ha assolutamente senso, se è qualcosa che incentivi la ricerca del lavoro, allora può essere valutato”.

Fonte:https://www.piovegovernoladro.info/2018/03/25/salvini-il-prossimo-premier-non-puo-che-essere-del-centrodestra/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *