Offre un lavoro da pizzaiolo e da cuoco, ma nessuno si fa avanti. La ristoratrice: “Non si vogliono fare sacrifici”FACCIAMOLO SAPERE A TUTTI

Loading...
loading...

loading...

A Mattino Cinque Elisa Marchionni, proprietaria di un ristorante, grida tutto il suo sdegno. Nonostante ci sia la crisi, la donna che a proposto un posto come pizzaiolo e cuoco non ha ricevuto nessuna candidatura

Due proposte di lavoro che non hanno ricevuto nessuna candidatura. In un’Italia pervada dalla crisi e dalla mancanza di lavoro, c’è anche chi lo offre ma che non riceve la minima considerazione. Ci riferiamo, in particolare, ai due posti offerti da una ristoratrice di Fano, Elisa Marchionni. Figure molto comuni quelle ricercate dalla ristoratrice: un pizzaiolo e un cuoco..A quanto pare, entrambe le figure potrebbero godere di uno stipendio di tutto rispetto: da 1800 a 2300 euro al mese, in base alle ore e all’esperienza chiaramente. La donna ha rimarcato:

Loading...

“CERCO UN CUOCO E UN PIZZAIOLO DISPERATAMENTE”.

Senza peli sulla lingua la donna rivela a Mattino Cinque le difficoltà nel trovare, nonostante l’emergenza lavoro nel nostro paese, due dipendenti per il suo locale. Manca poco all’arrivo della stagione estiva è alle porte e ancora nessuna candidatura:

“DA OTTOBRE DOPO TRE TENTATIVI FINITI MALE NESSUNO SI È FATTO AVANTI”.

Si tratterebbe anche di posti di lavoro ben retribuiti: 2300 euro per il cuoco e 1800 per il pizzaiolo. Elisa è ben consapevole del motivo per cui non ha ancora ricevuto alcuna candidatura:

“C’È CHI NON VUOLE LAVORARE IL SABATO O LA DOMENICA E CHI NON VUOLE FARE SACRIFICI”.

Le parole della donna trovano l’approvazione di tante persone che come lei credono che ci siano troppi se e troppi ma da parte di chi cerca lavoro, troppe pretensioni:

“SI LAMENTANO MA NON HANNO VOGLIA DI LAVORARE”.

Ovviamente, le parole della donna hanno suscitato anche diverse polemiche sui social.*

FONTE https://www.ilpuntiglioso.com/offre-lavoro-pizzaiolo-cuoco/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *