Mentre anziana sviene per fame, profughi sulle piste da sci per €950 al giorno

Loading...
loading...

loading...

Mentre anziana sviene per fame, profughi sulle piste da sci per €950 al giorno

“La prima forma di razzismo in danno ai nostri bambini e ai nostri ragazzi è proprio regalare agli ultimi arrivati corsi di sci che tante famiglie friulane non possono permettersi”. Tuona così Barbara Zilli (Lega), commentando questa oscena iniziativa:

“Fa rabbia vedere il ripetersi di un’iniziativa che rappresenta un vero e proprio ceffone nei confronti di tutti quei friulani che pagano le tasse faticando ad arrivare a fine mese e che avrebbero certamente piacere di passare un week end in famiglia sulla neve”.*

Loading...

“Fa ancora più rabbia e grida letteralmente vendetta sentire il promotore di questa vergogna ammettere di spendere 30 euro a testa per finanziare questi corsi, piuttosto che “intascarsi” il denaro. E’ facile quindi immaginare quanto sia il divario tra i soldi effettivamente necessari per accogliere i presunti profughi e la somma che viene realmente destinata e che finisce per arricchire il pulpito da cui si urla al razzismo ad ogni piè sospinto. Giusto ieri, un’anziana padovana di 75 anni sveniva dalla fame mentre faceva la spesa e oggi leggiamo di cooperative che regalano ancora una volta lezioni di sci a presunti profughi, con il beneplacito dell’Unione Europea e del PD”.

“Domenica – conclude Barbara Zilli – sarà l’occasione per dire finalmente basta a questa vergognosa discriminazione nei confronti dei cittadini italiani e riportare un briciolo di buonsenso in un Paese che ne ha viste davvero troppe”.

fonte : http://forum.virgilio.it/argomento/15562-anziana-sviene-per-fame-mentre-profughi-sono-sulle-piste-da-sci/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *