Meluzzi: “In Italia stanno importando il cannibalismo rituale della mafia nigeriana”.

Loading...
loading...

loading...

Troppi dubbi sull’ omicidio di Pamela. Ma ora che la verità sta venendo fuori, non c’è più niente da nascondere. Si tratta di rituali tribali nigeriani.

Il noto criminologo Meluzzi ha seguito attentamente i risvolti delle indagini sul caso Pamela Mastropietro. Secondo le  sue convinzioni altro non è che una manifestazione dei riti nigeriani che conducono al cannibalismo.

Leggiamo cosa scrive il giornale Indiscreto:

Loading...

“La povera Pamela, è stata attirata in una casa da un gruppo di spacciatori nigeriani, a mio modo di vedere sicuramente violentata e sicuramente uccisa, certamente non è morta di overdose.

Di questo è certo che non troveremo mai una prova, sezionata come ha detto il medico legale con una perizia che avrebbe richiesto ai medici ore e ore di lavoro con gli strumenti di una camera settoria.

Credo che si sia trattato di un evento che purtroppo si collega a cose che nella prassi che nella mafia nigeriana sono tutt’altro che rare, come ad esempio il cannibalismo rituale. Una criminalità pericolosissima, a mio modo di vedere la più pericolosa al mondo, persino più della mafia cinese.”

Alessandro Meluzzi in più di un’occasione ha parlato apertamente di quello che avviene nei riti africani. E fin dall’inizio, non appena venuto a conoscenza dei fatti di Macerata, ha avuto le idee molto chiare. Ad uccidere Pamela non è stata l’eroina, ma il piano di nigeriani assetati di sangue.

Fonte:https://adessobasta.org/2018/02/12/meluzzi-in-italia-stanno-importando-il-cannibalismo-rituale-della-mafia-nigeriana/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *