De Magistris contro le strade intitolate ai fascisti a Napoli. Ecco cosa decide di fare…

Loading...
loading...

 

loading...

Dell’antifascismo in assenza di fascismo se ne è parla sempre più spesso. Anche sulle pagine virtuali del nostro sito lo abbiamo fatto in diverse occasioni evidenziandone l’assurdità.

Alcuni, finalmente se ne stanno rendendo conto. Basti ricordare che diversi eminenti pensatori di sinistra hanno messo in guardia circa l’inutilità dell’antifascismo oggi. Tra questi, anche l’italiano Diego Fusaro.

In tanti se ne rendono conto, ma evidentemente non Luigi De Magistris, il sindaco di Napoli. La meravigliosa città partenopea è afflitta di diversi problemi e l’attuale sindaco non brilla per gradimento.

Invece di concentrarsi sulla risoluzione di questi problemi o sul miglioramento delle condizioni della città, il buon De Magistris ha individuato il nuovo obiettivo della sua giunta: cancellare i nomi fascisti dalle strade della città.*

Loading...

Queste le sue parole: “Piazzale Vincenzo Tecchio, l’ex segretario provinciale del partito nazionale fascista, si chiamerà Piazza Ascarelli. Anche via Vittorio Emanuele III°, cambierà nome in Via Salvatore Morelli“.

La notizia è riportata da Il Primato Nazionale, con un articolo sarcastico a firma di Alessandro della Guglia. Il giornalista ha definito questa uscita di De Magistris come una “boldrinata”, neologismo interessante.

Una boldrinata iconoclasta era proprio quello che serviva a Napoli, togliere di mezzo il nome del fondatore del fascio locale, deputato dal 1929 al 1943, era assolutamente necessario per dare lustro alla città“.

D’altronde è evidente che una delle principali preoccupazioni dei napoletani era questa, colui che guidò il gruppo di tecnici che portò all’edificazione della Mostra d’Oltremare era da morto il nemico pubblico numero uno“. Auguriamo agli amici napoletani che la giunta De Magistris si dedichi con altrettanta efficacia ai veri problemi della città.

 

Fonte:https://adessobasta.org/2018/01/26/de-magistris-contro-le-strade-intitolate-ai-fascisti-a-napoli-ecco-cosa-decide-di-fare/

 

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *