Lo Stato ‘ruba’ dall’otto per mille: spariti 342 milioni in due anni

Loading...
loading...

loading...

Non solo i soldi degli SMS solidali per il terremoto.

Anche l’otto per mille pare che non arrivi a destinazione.

Carmine Gazzanni su La Notizia Giornale racconta questa vergognosa vicenda, di cui è responsabile lo Stato. Si parla di decine e decine di milioni di euro: basti pensare che nel solo 2016 i contribuenti hanno destinato tramite l’otto per mille 187 milioni allo Stato.

Scrive Gazzanni:

Loading...

“La cifra è di quelle importanti. Se poi ci aggiungiamo che il totale, circa 383 milioni di euro, è quanto stanziato in due anni tramite l’otto per mille della dichiarazione dei redditi dai cittadini italiani “a scopi di interesse sociale o di carattere umanitario a diretta gestione statale”, ci rendiamo conto anche della lodevole spinta solidaristica che contraddistingue il nostro malandato Paese. Se poi, però, aggiungiamo che lo Stato utilizza, all’insaputa dei suoi stessi cittadini, 342 milioni per altri scopi differenti da quelli previsti e, soprattutto, da quelli sperati dagli stessi contribuenti, allora è evidente che più di qualcosa non va. Benvenuti nel fantastico – si fa per dire – mondo dell’otto per mille a gestione statale. Una nobile iniziativa che sin dal 1990 prevede che i cittadini possano destinare la loro quota di reddito non solo alle confessioni religiose, ma anche allo Stato stesso, che può poi utilizzarla per nobili iniziative. Cinque, infatti, i settori di intervento: fame nel mondo, assistenza ai rifugiati, edilizia scolastica, conservazione dei beni culturali e progetti contro le calamità naturali. Tutto bene, fin qui.*

Peccato, però , che col tempo lo Stato per fare cassa o finanziare attività interne, ha pensato bene di prelevare dal ricco bottino dei contribuenti. Fa niente se già la Corte dei Conti, nella relazione 16/2014, sottolineava che la distrazione delle risorse di competenza statale fosse diventato un usus imputabile alle tante debolezze nella normativa “ormai risalente ad oltre 30 anni” e alla stessa “gestione dell’istituto”.

 

fonte : https://www.silenziefalsita.it/2017/09/24/otto-per-mille/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *