ULTIM’ORA – D’ALEMA HA VUOTATO IL SACCO: SVELATO IL PIANO DI MATTARELLA

Loading...
loading...

loading...

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera Massimo D’Alema ha parlato degli scenari che si potrebbero aprire dopo le elezioni del 4 marzo.

L’ex premier, vista la situazione, crede che alla fine il Capo dello Stato Sergio Mattarella opterà per un “Governo del Presidente”.

Di questa ipotesi ne aveva già parlato Franco Bechis: secondo il giornalista Giuliano Amato potrebbe essere il prossimo premier.

Un’indiscrezione simile era stata anche riportata da Dagospia.

Riportiamo di seguito uno stralcio dell’intervista di Aldo Cazzullo a D’Alema:

“«Io non li demonizzo, ma non li ritengo in grado di governare il Paese. Considero il dibattito sulle alleanze del tutto inutile. È evidente che nell’ indicazione comune di Berlusconi e Renzi a guardare ai 5 Stelle come nemico principale emerge un disegno politico».

Le larghe intese?

Loading...

«Il mio amico Padoan, che ha grande cultura economica ma poca esperienza politica, lo ha candidamente riconosciuto. Gli do atto della sua sincerità. Anche le tecnocrazie europee spingono in questa direzione: come se Berlusconi fosse la Merkel e il Pd fosse l’ Spd».*

Lei mi pare meno entusiasta.

«La considero un’ idea disastrosa e velleitaria. Non credo che Pd e Berlusconi avranno i numeri, e il sistema elettorale rende difficile a Forza Italia sganciarsi dalla Lega».

Cosa succederà il 5 marzo?

«La classe dirigente ha il dovere di dire la verità al Paese: questa legge è congegn

ata perché nessuno abbia la maggioranza. Occorrerà lo sforzo di garantire una ragionevole governabilità, mentre il Parlamento avrà un compito costituente, a cominciare da una nuova legge elettorale. Il Paese pagherà un prezzo alto al fallimento del renzismo, al modo disastroso, superficiale e arrogante con cui ha affrontato questioni delicatissime come le riforme».Un governo del presidente?

«Per forza: una convergenza di tanti partiti diversi attorno a obiettivi molto limitati. E noi, che siamo una forza radicata nei valori democratici della Costituzione della solidarietà, dell’ uguaglianza, del lavoro, daremo il nostro contributo, ponendo discriminanti di carattere programmatico per noi irrinunciabili».”

 

fonte : https://www.silenziefalsita.it/2017/12/22/senza-una-maggioranza-chiara-mattarella-pensa-ad-un-governo-del-presidente/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *