LO IUS SOLI? UNA PAGLIACCIATA COLOSSALE”. PAROLA DI MAROCCHINA INTEGRATA E MUSULMANA

loading...
loading...

loading...

Mentre la Sinistra estrema piange e frigna come un’amante tradita (dal PD) e cornuta per il viatico dello Ius soli, già l’estate scorsa c’era chi, immigrato e musulmano, non si faceva scrupoli a dire che la cittadinanza regalata fosse in realtà una fesseria. Lei è Kawtar Barghout, marocchina classe 1991, bellissima e integrata, accento vagamente padovano, arrivata in Italia quando aveva appena due anni e che a 18 anni ha preso la cittadinanza italiana come tutti, “senza bisogno di scorciatoie”.

“Ancora non se la mettono via per lo Ius. Continuano con la storia dei bambini che piangono”, ha scritto giovedì sul suo profilo Facebook. “In realtà vogliono bambini cittadini italiani e genitori con il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo (cittadini di un Paese terzo), che è una pagliacciata colossale”.

loading...

“Sapete che fiume di ricongiungimenti grazie al lattante”, ha aggiunto. “Intanto oltre a profughi e clandestini, Kawtar e i contribuenti, devono mantenere un’altra fetta di pianeta Terra tra assistenza sanitaria, case popolari, assegni di invalidità, bonus bebè e chi ne ha più ne metta”.

“La cittadinanza non va regalata. E poi non averla non è una limitazione, visto che sei equiparato agli italiani in tutto: la tessera sanitaria ce l’hai, il conto corrente puoi aprirlo, a scuola puoi andare. È un non problema. Io sono stata extracomunitaria fino a 24 anni: qui mi avete curato il diabete, mi sono iscritta all’Università, ho studiato, ho viaggiato. Senza alcun disagio”, ha dichiarato nell’agosto scorso a Il Giornale la giovane, esponente dell’Associazione stop radicalizzazione e studentessa di Giurisprudenza.

E del padre, in Italia da 25 anni e che ha chiesto la cittadinanza quando di anni ne ha compiuti 45, dice: “Era occupato a lavorare anziché pensare a queste scemenze progressiste”. E ancora: “La legge attuale tiene conto che l’Italia è in una posizione geografica delicata, meta di immigrazione massiccia e dove esistono molti escamotage per ottenere i documenti. Ricevere un permesso di soggiorno illimitato è facile e di conseguenza con lo Ius soli regaleremo il passaporto a tutti quanti. Senza selezionare”.

E a chi le chiede cosa significhi essere italiana, Kawtar dà una risposta da far impallidire tanti “fenomeni” nostrani: “Vuol dire condividere dei valori e mostrare orgoglio nazionale. Significa abbracciare la storia del nostro Paese. Ridurre il tutto a una questione burocratica è una cosa di cui mi vergogno…”

 

fonte http://ilsudconsalvini.info/lo-ius-soli-pagliacciata-colossale-parola-marocchina-integrata-musulmana/

loading...
loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *