Dopo quattro anni dal tragico incidente, ci ricordiamo del grande pilota…

Loading...
loading...

loading...

Michael Shumacher, pilota di formula uno, esattamente quattro anni fa, ha avuto un brutto incidente sulla neve. E’ caduto dagli sci sull’Alta Savoia, in Francia. Da quel giorno la sua vita è cambiata, stava lottando per la sua vita, i medici hanno parlato di lesioni celebrali sparse, le sue condizioni erano gravissime.*

Da quell’incidente, la sua famiglia si è chiusa nel silenzio totale, per proteggere la sua privacy. Ancora oggi non si sanno le condizioni di salute di Michael, sia i figli, Mick e Gina Maria che la moglie Corinna Betsch, si rifiutano di parlare con la stampa. L’unica cosa nota è che la sua compagna di vita dal 1992, è disposta a tutto pur di aiutarlo. Dopo otto mesi di ricovero, è tornato nella sua villa a Gland, in Svizzera, ma anche lì è seguito, quotidianamente, da un team di medici, per un costo di circa centosessantacinque mila dollari a settimana. Le cure stanno portando al termine tutto il patrimonio di famiglia, infatti la moglie Corinna, è stata costretta a vendere il loro jet privato per venti cinque milioni di sterline, cioè quasi trenta cinque mila euro e la loro villa ad Oslo, in Norvegia, che ha una spa,  un parcheggio per cinque macchine ed una palestra, tutto in seicentoquarantacinque metri quadrati, a due milioni e cinquecento mila euro. Corinne è disposta a tutto pur di far tornare normale la vita del povero Michael, è anche disposta a vendere anche la loro villa in Francia, dove avvenne l’incidente.

Loading...

Michael e Corinne stanno insieme dal 1992, grazie a questa unione hanno avuto due figli, Mick e Gina Maria.

Si sono sposati il cinque agosto 1995, nel castello di Petersberg.

Ci auguriamo solo, che i tempi di guarigione per il famoso pilota, non siano ancora tanto lunghi.

Noi gli mandiamo i nostri più sinceri auguri e un grande in bocca al lupo!

fonte http://www.bigodino.it/lifestyle/dopo-quattro-anni-dal-tragico-incidente-ci-ricordiamo-del-grande-pilota.html?sh=Bxbp2

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *