Casini protegge la Boschi sulla questione Banche dichiarando l’impossibile…

Loading...
loading...

loading...

La Boschi non si ferma e dopo giorni e giorni a confessare che doveva dimettersi, ha chiesto e ottenuto in poche ore da Lilli Gruber di poter essere a “Otto e mezzo” a dire la sua.

Inoltre,crollo dei sondaggi sul Pd, col governo che “abbandona” mediaticamente la sottosegretaria al suo destino per evitare che tale immagine posta oscatcolare la figura di Paolo Gentiloni.

Per dirla tutta, l’audizione dell’ex ad di Unicredit Federico Ghizzoni è stata una fregatura. Una bomba perchè, dopo mesi e mesi di attesa dalle rilevazioni del libro di Ferruccio De Bortoli,

ha confermato l’interessamento di Maria Elena Boschi, allora ministra e figlia di quel Pierluigi che era vicepresidente di Banca Etruria, nelle sorti dell’Istituto di credito toscano.

Su liberoquotidiano continuiamo a leggere:*

Loading...

E oggi, ad appena qualche settimana da quella “tempesta perfetta”, che ti fa da perfetto democristiano il presidente di quella Commissione banche che ha convocato e interrogato Ghizzoni? Sminuisce. Minimizza. Azzera.

In una intervista concessa a La Repubblica, Pier Ferdinando Casini a domanda risponde “noi abbiamo ascoltato il dottor Federico Ghizzoni perchè c’era l’esigenza politica sollevata da gruppi di opposizione di fare chiarezza. E la maggioranza della commissione ha ritenuto di accettare perchè non avevamo santuari da proteggere. Ma l’impatto dell’audizione dell’ex amministratore delegato di Unicredit sul lavoro della commissione d’inchiesta è stato pari a zero”.

Ma, gli fa notare il giornalista, il presunto interessamento della sottosegretaria Boschi su Etruria ha monopolizzato l’attenzione per giorni… ”

E Casini: “Ma è stato condizionato tutto dalla campagna elettorale nel frattempo dalle forze politiche”. Capito? C’entrerà mica che pare certo che Pierferdy abbia ottenuto una candidatura per le prossime politiche col Pd nel collegio uninominale di Bologna, la sua città?

fonte:https://adessobasta.org/2018/01/13/casini-protegge-la-boschi-sulla-questione-banche-dichiarando-limpossibile/

loading...
Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *